• breefing
  • Lastra Denti
  • Diagnosi
  • Tac
  • Tac
  • Ecografia
  • Raggi
  • Risonanza
  • Accettazione
1 2 3 4 5 6 7 8 9

Servizi di informazione

Cartellini di identificazione: Il personale dell’istituto è provvisto di cartellino d’identificazione riportante il nome, cognome e la qualifica per favorire il riconoscimento del personale da parte degli utenti

Consenso informato: In occasione di esami diagnostici che richiedono l’iniezione endovenosa del mezzo di contrasto (TAC, RM e UROGRAFIA) le norme di legge prevedono che il medico, tenuto deontologicamente ad informare il paziente sull’iter diagnostico da seguire, acquisisca per iscritto il consenso informato allo stesso.. E’ pertanto necessario che il paziente sottoscriva su apposito modulo, rilasciato al momento della prenotazione dell’esame allo sportello CUP e/o fornito dalla Struttura, il benestare all’esecuzione dell’iniezione dopo aver ricevuto informazioni chiare ed esaurienti su eventuali rischi che può correre. È importante sapere che il medico anestesista rianimatore sarà presente sempre durante l’esecuzione di tali indagini.

RISPETTO DEI TEMPI DEL PAZIENTE

Accessibilità e tempo di attesa per i servizi diagnostici

  • Pazienti accreditati prenotati tramite CUP: rispetto dell’ordine delle liste di attesa gestite dalla Asl stessa.
  • Pazienti accreditati con accesso diretto e pazienti non accreditati: il tempo di attesa è variabile da un minimo di 1 giorno a pochi giorni in funzione dei giorni di apertura e delle disponibilità del servizio.
  • Per le prestazioni urgenti: anche in giornata

Consegna referti

  • RX convenzionale: entro due/tre giorni dall’esecuzione dell’esame
  • TC – RM: 3 - 4 giorni dall’esecuzione dell’esame data la complessità degli stessi.
  • Mammografia: al termine dell’esecuzione dell’esame
  • I referti relativi ad esami urgenti vengono consegnati al termine dell’esecuzione dell’indagine

Il servizio è completamente informatizzato con sistema PACS (Esaote-Ebit). Le immagini ed i referti vengono archiviati digitalmente e conservati per lungo tempo. Tutte le immagini digitali prodotte durante l’esecuzione dell’esame diagnostico vengono fornite su supporto informatico CD personalizzato ( con esclusione della mammografia fornita su lastre in HD) con eventuale stampa riassuntiva delle immagini più significative. La stampa dell’esame completo su pellicola radiografica è sempre possibile su richiesta. La consegna avviene in busta chiusa direttamente all’interessato od a persona munita di delega scritta.

PACS: Esaote ebitAET

Nell’ambito della Diagnostica per Immagini, l’evoluzione tecnologica ha coinvolto non solo le apparecchiature diagnostiche, ma anche il modo di rappresentare le immagini del corpo umano da esse prodotte. Nel periodo della Rivoluzione Digitale, le tecnologie informatiche hanno un ruolo ormai consolidato per sostenere e migliorare il Servizio Sanitario. Recentemente, per dare un servizio aggiuntivo ed all’avanguardia, ci siamo dotati di un moderno PACS che è un sistema di gestione delle immagini che consente un efficace accesso alle informazioni del paziente, al referto, alle immagini del distretto corporeo esaminato, la loro archiviazione e distribuzione. Il CD che viene consegnato ha il vantaggio di conservare integralmente tutte le informazioni digitali prodotte e di poterle “rielaborare” , cioè poter eseguire ingrandimenti, variazioni di contrasto e luminosità, rotazioni, etc... sul proprio PC.

SERVIZIO MEDICO E TECNICO

Raccolta dell’anamnesi: il personale qualificato raccoglie le informazioni dettagliate sul motivo dell’indagine, sulla salute e stile di vita e sulle malattie precedenti.

Assistenza medica: il personale medico è presente nell’Istituto durante l’effettuazione delle indagini diagnostiche.

Informazione: Il personale medico è disponibile a fornire al paziente o ai suoi famigliari indicati, chiarimenti ed informazioni dettagliate sulle modalità dell’indagine a cui il paziente viene sottoposto e sui risultati.

Assistenza anestesiologica per gli esami contrastografici: Tutti gli esami diagnostici contrastografici sono eseguiti con l’assistenza dell’anestesista.

Contatti con il medico curante del paziente: quando necessario il personale medico contatterà telefonicamente il medico curante per avere eventuali informazioni cliniche aggiuntive del paziente e/o per informarlo sui risultati dell’indagine.

TUTELA DELLA PRIVACY

In accordo con il più recente ordinamento legislativo, il trattamento dei dati personali si svolge nel pieno rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali e della dignità delle persone fisiche.

Riservatezza dei colloqui con il personale medico: per garantire la più assoluta riservatezza nei confronti dei pazienti, i colloqui fra il personale medico e il paziente (e/o famigliari da lui designati), si svolgono sempre in locali riservati.

Tutti gli operatori sono tenuti a mantenere la massima riservatezza sulle informazioni riguardanti le condizioni di salute del paziente fornendole solo a lui direttamente o ad altre persone da lui delegate. I referti vengono consegnati in busta chiusa e non possono essere comunicati per telefono o trasmessi via fax.

SICUREZZA nei luoghi di lavoro

In materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro è costante la vigilanza su ogni aspetto connesso alla sicurezza della struttura allo scopo di tutelare la salute del personale e dei pazienti.

MONITORAGGIO E MANUTENZIONE

Apparecchiature sanitarie: tutte le apparecchiature sanitarie sono soggette ad un monitoraggio periodico effettuato dalle ditte di costruzione delle singole apparecchiature.

Macchinari ed impianti: Tutti gli impianti e le parti elettriche sono sottoposte a verifiche periodiche a cura di personale esterno qualificato.

Formazione ed addestramento del personale: Parte del personale è stato formato mediante un corso di addestramento antiincendio per poter intervenire in caso di emergenza.

Divieto di fumo: a tutela della salute è assolutamente vietato fumare all’interno della struttura.. Il divieto è espresso dall’apposita segnaletica.

RECLAMI

Suggerimenti/reclami: A tutti i pazienti viene distribuito, al momento dell’Accettazione, il questionario di gradimento ( Customer Satisfacion) su cui possono essere registrati suggerimenti e reclami. In caso di reclamo, la Direzione sanitaria dell’Istituto provvede ad intervenire. I moduli vengono raccolti nell’apposita cassetta predisposta nella Sala di attesa-Accettazione o direttamente consegnati al personale.

Valutazione dei moduli: La Direzione provvede periodicamente alla elaborazione e valutazione dei reclami e suggerimenti.

La Carta dei Servizi - Significato e funzione

La Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27/01/94, “Principi sull’erogazione dei servizi pubblici”, individua:

  • i principi che devono regolare i rapporti tra gli enti erogatori di servizi ed i cittadini
  • i relativi strumenti di attuazione: adozione di standard, semplificazione delle procedure, informazioni agli utenti, rapporti con gli utenti, dovere di valutazione della qualità dei servizi, reclami e rimborsi.

L’insieme di questi provvedimenti costituisce la “carta dei servizi”, che, in estrema sintesi, rappresenta un sistema di garanzia di qualità del servizio, attuato con la partecipazione ed il controllo dei cittadini.

La carta dei servizi

In questo documento, che si uniforma alle disposizioni del DPCM del 19/05/95 ed alle “Linee guida del Ministero della Sanità n. 2/95”, il centro presenta gli standard operativi e qualitativi, che garantisce nell’erogazione del servizio. Per la realizzazione di questo obiettivo abbiamo provveduto a:

  • adottare gli standard di quantità e di qualità del servizio di cui assicuriamo il rispetto
  • pubblicizzare e verificare il grado di soddisfazione tra gli utenti, attraverso il modello dell’analisi partecipata della qualità (APQ)
  • garantire al Cittadino azioni correttive nei casi in cui sia possibile dimostrare che il servizio reso è inferiore agli standard assicurati.

Questi sono solo i primi passi per la realizzazione del nostro progetto nel quale il Cittadino, con i suoi suggerimenti, reclami o osservazioni, riveste il ruolo di primo attore. Pertanto, la Carta dei servizi è da interpretare in chiave dinamica, soggetta a continui momenti di verifica, miglioramenti ed integrazioni, e va inquadrata nel Sistema Qualità del Centro.

I Principi fondamentali

I principi fondamentali che hanno ispirato la carta dei servizi sono:

  • Eguaglianza ed imparzialità: nessuna discriminazione è compiuta per motivi riguardanti il sesso, la razza, la lingua, la religione e le opinioni politiche.
  • Rispetto: gli utenti sono assistiti e trattati con premura, cortesia ed attenzione nel rispetto della persona e della sua dignità.
  • Continuità: l’erogazione del servizio, nell’osservanza delle modalità operative e degli orari di apertura, è continua, regolare e senza interruzioni.
  • Diritto di scelta: l’Utente ha diritto di prendere liberamente decisioni in merito alle indagini diagnostiche o trattamenti proposti dai sanitari.
  • Partecipazione: la partecipazione del Cittadino è garantita attraverso l’accesso alle informazioni sanitarie, la possibilità di presentare reclami o suggerimenti e la rilevazione periodica, fornita dall’Utente, sulla qualità del servizio fruito.
  • Efficienza ed efficacia: il servizio è erogato in modo da garantire l’efficienza e l’efficacia delle azioni intraprese, volte a fornire prestazioni sanitarie sempre aggiornate dal punto di vista tecnico - scientifico e rispondenti alle aspettative della Clientela.
  • Professionalità e tecnologie: l’impiego di adeguate attrezzature, le capacità professionali, l’aggiornamento continuo continuo del personale sono requisiti indispensabili nel processo di erogazione del servizio.
  • Tutela dell’ambiente: Il presidio riserva attenzione alla tutela della salute pubblica e dell’ambiente, in conformità alle norme in merito allo smaltimento dei rifiuti. #####I diritti e i doveri dei Cittadini-Utenti I diritti sotto riportati, dei quali garantiamo il rispetto, sono tra quelli indicati dal “Protocollo nazionale sul servizio sanitario per le nuove carte dei diritti del Cittadino”, approvati il 14/06/95 dal Movimento Federativo Democratico, su proposta del Tribunale per i diritti del Malato.
  1. Diritto al tempo: ogni Cittadino ha diritto a vedere rispettato il suo tempo.
  2. Diritto all’informazione ed alla documentazione sanitaria: ogni Cittadino ha diritto di ricevere le informazioni e la documentazione di cui necessita e ad entrare in possesso di tutti gli altri atti utili a certificare in modo completo la sua condizione di salute.
  3. Diritto alla sicurezza: chiunque si trovi in una situazione di rischio per la sua salute ha diritto ad ottenere tutte le prestazioni necessarie alla sua condizione ed a non subire ulteriori danni causati dal cattivo funzionamento delle strutture o dei servizi.
  4. Diritto alla protezione: la struttura sanitaria ha il dovere di proteggere ogni essere umano che, a causa del suo stato di salute, si trova in condizione di debolezza.
  5. Diritto alla certezza: ogni Cittadino ha diritto ad avere la certezza del trattamento appropriato ed a non essere vittima di conflitti professionali ed organizzativi.
  6. Diritto alla fiducia: Ogni Cittadino ha diritto ad essere trattato come un soggetto degno di fiducia.
  7. Diritto alla qualità: ogni Cittadino ha diritto di trovare operatori e strutture orientati verso un unico obiettivo: farlo guarire, migliorare e comunque prendersi cura del suo stato di salute attraverso servizi di qualità.
  8. Diritto alla differenza: ognuno ha diritto a vedere riconosciuta la sua specificità data dall’età, dal sesso, dalla nazionalità, dalla condizione di salute, dalla cultura e dalla religione.
  9. Diritto alla normalità: ogni Cittadino ha diritto a farsi curare senza alterare, oltre il necessario, le sue abitudini di vita.
  10. Diritto alla decisione: il Cittadino ha diritto, sulla base delle informazioni in suo possesso e fatte salve le prerogative dei medici, a mantenere una propria sfera di decisionalità e di responsabilità in merito alla propria salute e vita.
  11. Diritto alla riparazione dei torti: ogni Cittadino ha diritto, di fronte ad una violazione subita, alla riparazione del torto ricevuto in tempi brevi ed in misura congrua.

La diretta partecipazione all’adempimento di alcuni doveri è la base per usufruire pienamente dei propri diritti. Ottemperare ad un dovere vuol dire contribuire a migliorare la qualità delle prestazioni sanitarie erogate. Per questi motivi invitiamo i Clienti al rispetto di queste poche regole, affinché il nostro servizio sia sempre di alta qualità e possa soddisfare le esigenze di tutti.

  • Il Cittadino è tenuto al rispetto degli ambienti, delle attrezzature e degli arredi che si trovano all’interno della struttura sanitaria.
  • E’ opportuno evitare comportamenti che rechino disturbo o disagio agli operatori sanitari o agli altri utenti della struttura.
  • Il Cittadino è tenuto al rispetto degli orari indicati per l’effettuazione delle prestazioni, comunicando tempestivamente l’eventuale impossibilità di recarsi all’appuntamento.
  • Nei centri sanitari è vietato fumare. L’osservanza di tale disposizione è un atto di rispetto verso gli altri ed un sano stile di vita.
  • Per evidenti ragioni di igiene e pulizia è vietato introdurre animali.